RICORDI D’ETIOPIA

Elisa in Etiopia

Elisa in Etiopia

Sono stata in Etiopia più di due anni fa, nella lontana estate del 2013. Il mio viaggio durò solo ventitre giorni duranti i quali ebbi la possibilità di fare esperienze diverse. timberland soldes Trascorsi i primi giorni alla clinica di Getche insieme a suor Francesca e ad altre sorelle, max pas cher New Balance 446 homme e a tante persone che quotidianamente si recano là per ricevere le loro cure. louboutin chaussures Una bella realtà; quindi partenza per Addis Abeba dove Paolo, Zapatillas PURE BOOST New Balance 515 homme io e altri volontari organizzammo attività educative e ricreative per i ragazzi di strada della città. Ricordo ancora il mio ultimo giorno là, nike free run 2.0 homme Nike TN Homme la casa accogliente di Paolo e Shitaye, i giochi con le bambine, quel buon pasto che io non riuscivo ad inghiottire, l’ansia e le lacrime condivise, il dolore.

Non fu sempre facile, adidas zx 750 femme io incontrai qualche difficoltà: la lingua, la cultura differente, nike air max 2017 pas cher la mancanza di acqua e di luce, la vita così diversa e a volte così dura da comprendere. air jordan en soldes Air Jordan Retro 7 Ogni giorno era un’incognita da sperimentare, asics onitsuka tiger donna una scoperta, Chandler Jones un’emozione, il dono di una novità come spesso accade quando si è in una cultura differente, Adidas Zx Flux Homme Rouge come sovente si sente in Africa.

Ho ripensato tante volte a questa esperienza dandole sfumature sempre diverse, secondo il mio momento di vita attuale. Kanken No 2 ffxiv cheap gil Sì, Nike Air Max BW Femme tutto cambia continuamente… Ho parlato spesso con Paolo e ho condiviso con lui tanta interiorità, ritrovando sempre una bella persona capace di accogliere ed ascoltare. nike air huarache Nike Air Force 1 Low Femme

Asics Gel Kinsei 6 Femme Sono felice che siamo riusciti a mantenere un legame. Pochi giorni fa ho riletto la mia esperienza etiope, New Balance Homme per una nuova condivisione.



2 Comments

  1. luigi mascoli
    28 aprile 2016 20:30/ Reply

    Una relazione dettagliata facile e scorrevole da leggere.
    Mi piacerebbe fare una esperienza simile.
    Spero che qualcuno mi contatti-
    Luigi

    • volontari
      17 maggio 2016 15:52/ Reply

      Nella pagina contatti trovi la mail del nostro referente in Etiopia, Paolo, contattalo e saprà darti maggiori dettagli. A presto

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*