L’ESPERIENZA CHE TI CAMBIA…

DSC_1420


Sono Erica, asics gel lyte pas cher ho 25 anni e vivo in provincia di Biella. Subito dopo la laurea in ostetricia mi sono messa a cercare associazioni che mi permettessero di partire per un’esperienza nei Paesi a Risorse Limitate, il mio obiettivo era di crescere professionalmente e umanamente.
A gennaio 2015, grazie all’associazione MAM Beyond borders ONLUS, sono partita per la prima volta come volontaria ostetrica in Etiopia. Io e la mia compagna di viaggio Greta siamo state accolte in aeroporto da Paolo, New Balance 1500 femme persona stupenda con cui avremmo trascorso le 4 ore seguenti in direzione Getche. Già durante il viaggio, ammirando i paesaggi e le persone, capisci che l’Africa ti cambierà…
Ho trascorso quasi tre mesi a Getche con Sr. new balance 577 grey green orange Francesca e tutte le sorelle. Trascorrevo le mie giornate collaborando in clinica con il personale locale, giocando con i bambini e aiutando in casa (per quanto possibile); ho cercato di non vivere da turista ma da parte integrante della missione.
Durante questi tre mesi ho visitato posti meravigliosi in cui la natura fa da padrona (i villaggi nei dintorni di Getche, le cascate vicino a Agena, lago di Zway, nike air max pas cher New Balance 533 homme lago Langarno..); ho visto in prima persona tutta la preparazione di un buon caffè, gil buying ffxiv dalla raccolta alla macinatura; ho visto la gioia di un bambino dopo essersi visto in foto; ho vissuto momenti magnifici e indimenticabili!
Quando torni da un’esperienza così, Derrick Henry Jersey la vita la assapori in modo diverso; riordini le tue priorità, dai un’importanza diversa alle “comodità”, nike air presto donna Canada Goose Soldes valorizzi anche le piccole cose, Adidas Zx 700 Homme ti rendi conto che non puoi lamentarti della tua vita perché ci sono persone, bambini, che non hanno un pasto caldo e l’accesso all’acqua potabile quotidianamente.
Ma c’è una sensazione che prevale più di tutto… il MAL D’AFRICA!!! Non ci credevo finché non l’ho vissuto in prima persona. Doudoune Parajumpers Angie Master Il Mal d’Africa esiste e ti perseguita, NIKE AIR JORDAN 1 RETRO Asics Gel Lyte 5 Femme per questo motivo si cerca di tornare il più presto possibile!

Vorrei ringraziare: MAM, con cui sono riuscita a tornare altre due volte in Etiopia, Yeezy Boost 350 V2

tutte le missioni delle Figlie della Misericordia e della Croce (Getche, Nike Air Presto asics gel kinsei 4 homme Mike, Wolisso, Addis Abeba) con cui ho vissuto ,collaborato e riso! Inoltre vorrei ringraziare Paolo, ffxiv gil buy per la sua disponibilità e simpatia,



Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*