VOLONTARIATO IN ETIOPIA: SCOPRI COME FARE

ambulatorio

ambulatorio

Passare un periodo anche di pochi giorni presso una missione di volontariato è un’esperienza che cambia la vita.

Il desiderio dell’ideatore di questo progetto, Paolo Caneva, missionario laico italiano residente ad Addis Abeba, è quello di dare maggiore visibilità alle missioni etiopi che aprono le porte ai volontari per poter trascorrere un periodo di tempo.

C’è la possibilità di andare in missione per tutti, non sono necessarie competenze specifiche, ma quello che conta è il desiderio di mettersi a disposizione dell’altro con umiltà e con dedizione.

Ovviamente non è corretto pretendere che le missioni ospitino gratuitamente i volontari, ma ci sono delle spese di vitto, alloggio e trasferimenti che vanno concordate con il responsabile del progetto.

Oltre all’esperienza di missione è possibile anche organizzare dei viaggi di turismo responsabile,



2 Comments

  1. Mireya Cepeda
    30 maggio 2014 9:01/ Reply

    Salve sono mireya cepeda, Vi conttato perché ho un grande desiderio di partire per un viaggio di conoscenza in Etiopia, ho frequentato il corso di solidarietà per azioni nel 2012 a Udine, poi sono partita con le suore della provvidenza per Calcuta ed e stata una bellissima esperienza che piacevolmente non si e conclusa gia che mi tengo in contatto con i mie compagni di percorso, e sento anche le testimonianze di chi e partito dopo in qualche incontro. Sono in contatto con due volontarie che partiranno a fine luglio io purtroppo non potrei partire con loro ma posso farlo dal 8 agosto al 28, allora volevo chiedervi più info e sapere se e possibile andare in qualche vostra missione, di me vi racconto che sono una nata in Colombia ma ho passaporto italiano, allora non ho problemi per partire, che dire aspetto una vostra risposta, grazie :) il mio numero e 3348040098 la mia e-mail pucca81m@libero.it

    • volontari
      5 giugno 2014 12:42/ Reply

      Salve Mireya, nella pagina “Contatti” in “Chi siamo” trova tutti i riferimenti di Paolo Caneva, responsabile del progetto che si trova in Etiopia. Lo contatti e Le spiegherà come fare. Grazie per averci dato la Sua disponibilità!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*